In Somalia sono attive varie medicine tradizionali.
La medicina coranica è socialmente accettata e religiosamente incentivata.
Così, all'interno del Mental Hospital di Berbera abbiamo incentivato e sostenuto un guaritore coranico che operava in accordo col personale riabilitativo locale. Gli operatori somali distinguono con precisione i pazienti da curare attraverso i farmaci e la riabilitazione psicosociale e i pazienti da curarsi attraverso l’intervento del guaritore coranico.

Esiste anche una vasta medicina più sciamanica e preislamica, con la quale siamo venuti in contatto più avanti, quando la fiducia nel nostro operato era consolidata. Si è instaurata,soprattutto a Bosaso, una prassi di relazione e scambio tra le attività sanitarie e riabilitative dell’ospedale e le attività curative del "minghis".

Questa reciproca curiosità, nel rispetto delle diversità profonde di impostazione sanitaria permette di tenere aperti e comunicanti saperi antichi.


Alcuni momenti di GRT in Somalia
Lascia un commento
 
copyright2006
Gruppo per le Relazioni Transculturali - C.F. 80120910155 - Bilancio 2016 | Consiglio direttivo
donato da